Allievi, subito il riscatto nel big match: Guidonia ko 3 - 0.

Allievi Regionali, 22^ giornata: Tor Sapienza – Guidonia Montecelio 3 – 0

Tor Sapienza: Frezzotti (36’st Di Paolo); De Nicola, Mesa (33’st Roselli), Procaccianti (16’st Attini), Forte, Sallusti; Di Giovanni (24’st Fabbri), Valentini (34’st Badagliacca), Tidu (30’st Fuscà); Marzulli (10’st Stazi), Mancuso. A disp. : - All. : Palumbo.

Guidonia: Colaiuti; Magno, Mennazza, Diotallevi, De Amicis, Del Pio; Esposito, Ciaraglia, Kwiatkoski, Lalli, Piccioni. A disp. :Donelli, Felici, Montani, Borboni, Rossi, El Asri, Coppola. All. : Cavaliere.

Arbitro: Capece di Ciampino.

Marcatori: 20’pt Valentini, 26’pt Marzulli, 23’st Stazi

La miglior risposta alla gara della scorsa settimana.

Gli Allievi Regionali dominano il big match della 22^ giornata, regolando con un sonoro 3 – 0 un Guidonia mai in partita. A cospetto della formazione che, insieme al Tor Sapienza, aveva fatto più punti nel girone di ritorno, i gialloverdi non lesinano impegno, intensità ed umiltà, sbloccandola e chiudendola nel giro di cinque minuti.

Poco o nullo l’apporto offensivo del Guidonia, che pur contava sul miglior realizzatore del torneo, Esposito, e di un trequartista interessantissimo come Lalli. Troppa la voglia di vincere e di allontanare gli spauracchi di rimonta dei gialloverdi, che ottengono l’ottava vittoria nelle ultime nove partite, tutte senza reti subìte.

Il primo quarto d’ora è di studio e di equilibrio, il Tor Sapienza si schiera con il 4312 con Tidu – fra i migliori – a disorientare la difesa avversaria con i suoi movimenti fra le linee. Appena il Tor Sapienza accelera fioriscono i frutti: al 20’ punizione dai 25 metri, calcia Valentini, il collo pieno si trasforma in un tiro che si infila sotto il sette del palo del portiere.

Subito dopo, Tidu e Di Giovanni prova a raddoppiare con un paio di progressioni centrali, i cui tiri però finiscono alti e fuori.

Nessun problema però, perché il 2 – 0 arriverà al 16’: schema su calcio d’angolo, blocco sul primo palo su Mancuso, una spizzata consegna palla a Marzulli che a porta sguarnita può solo appoggiare in rete per il raddoppio.

Nella ripresa Cavaliere passa al 352, Palumbo si cautela con la fisicità di Stazi in avanti. L’ex Tivoli aiuta Mancuso a orchestrare le ripartenze, le conclusioni del capitano però non fanno male.

A un quarto d’ora dal termine la gara si chiude: Attini avvia la catena di destra, Di Giovanni si inserisce e serve l’accorrente Stazi, Colaiuti è miracoloso in prima battuta ma nulla può sulla respinta che vale il 3 – 0.

Nel post gara mister Palumbo si è soffermato sul momento del Tor Sapienza: «C’è orgoglio per questa vittoria, l’ottava in nove partite. Quando giochiamo su questi ritmi e con questa fame è difficile fermarci.

È stata una settimana particolare dopo il pareggio con il Monterotondo e dovevamo lavorare sulla testa, sono felice della loro grande reazione – sottolinea il mister.

Ora però cerchiamo di continuare così evitando di sottovalutare le piccole, dobbiamo ancora crescere quando affrontiamo le squadre di bassa classifica.

Avremo davanti un mese impegnativo, voglio che le prossime quattro partite siano quattro vittorie».