Tor Tre Teste piglia tutto, la Juniores si arrende al Candiani.

Juniores Elite, 22^ giornata: N. Tor Tre Teste – Tor Sapienza 2 – 0

Tor Tre Teste: Tentzeris, De Francesco, Rasi, Simoni (38′st Olivieri), Pellegrini, Tataranno, Michettoni, Giordano, Amirante, Cocco (16′st Pompili) Granillo (44′st Caprioli), Sperandio A Disp.: Paglici, Miceli, Neri, Yoboua All.: Guida

Tor Sapienza: Galati, Santonastaso ( 20′ st, Mililli), Perri, Massimi, Sangermano, Nargiso Galasso (44′st Lucania), Terziani (34′st Giordani), Faiella (18′ st Pietripaoli), Basile (14′ st Lorusso) Bortoloni, Della Porta A Disp.: Giuliani, De Bonis All.: Ciambella

Arbitro: Fusle di Civitavecchia.

Marcatori: 35’pt aut. Perri, 18’st Amirante.

Note: 1’ e 5’ recupero; ammoniti Della Porta, Nargiso, Simoni, Pietripaoli.

Una gara brutta e noiosa decisa da due episodi, che premiano la maggior maturità della N. Tor Tre Teste.

Possiamo riassumere così i novanta minuti di Tor Tre Teste – Tor Sapienza, gara vinta dai padroni di casa grazie a una eccellente prova difensiva. I rossoblu sono stati trainati ancheda alcuni singoli di assoluto valore, come la ‘Frecciarossa’ Rasi, esterno sinistro classe ’99 dalle qualità formidabili.

Proprio dalla corsa e dal mancino del numero tre sono arrivati i due palloni decisivi, deviati in rete da Perri al 35’ e da Amirante nella ripresa, puntuale come un pendolino nell’inserimento.

Il Tor Sapienza, che si è potuto giovare di Nargiso Galasso, Terziani e Della Porta, non ha tirato moltissimo in porta, benché nella ripresa abbia stabilmente mantenuto le redini delle operazioni.

Qualche punizione di Nargiso Galasso ha fatto scendere alcuni brividi a Tentzeris, ma ad onor del vero il portierino greco non ha dovuto ricorrere a interventi importanti.

Da segnalare nel primo tempo un tiro pericoloso di Terziani, per il resto la gara ha offerto davvero poco ai presenti al campo.

Onore e merito alla Tor Tre Teste, che da squadra blasonata e con tradizione qual è non sbaglia la partita e si porta con un piede alle finali: adesso sono sei i punti che dividono i gialloverdi dai rossoblu, stabilmente al terzo posto in classifica.

Per il Tor Sapienza un’altra amara lezione da digerire: dopo la roboante sconfitta con l’Accademia, oggi non è arrivato il tanto atteso cambio di passo, bensì un ridimensionamento che complica i sogni di Ciambella e compagni.