Juniores ancora rimontata, il San Basilio strappa il pareggio al Castelli.

Juniores Elite, 11^ giornata: Tor Sapienza – Atletico San Basilio 2 – 2

Tor Sapienza: Galati; Massimi, Garritano, Sangermano, Tranquilli (41’st Basile); Faiella, Tancredi (36’st Casalenuovo), Della Porta; Pietripaoli (27’st Lorusso), Giorgi, Giordani (27’st Flati). A disp. : Rosati, Perri, Dini. All. : Ciambella.

At. San Basilio: Mattiotti; Dolce, Salvi, Trincone, Lancioni (5’st Chiaramonti); Lerro, Cipriani (10’st Tosi Brandi), Farina, Di Rito; Casagrande Cingolani (26’st Sanna), Visentin. A disp. : Varano, Persili. All. : Bornivelli.

Arbitro: Molaioni di Roma 1.

Marcatori: 12’pt e 47’pt Della Porta, 26’st rig. Visentin, 36’st Visentin.

Note: 3’ e 3’ recupero; ammoniti Tranquilli, Sangermano, Giorgi, Salvi, Trincone, Lerro, Farina, Chiaramonti; al 22’pt Di Rito tira sul palo un calcio di rigore.

Altra delusione casalinga per la Juniores Elite, che rimane a bocca asciutta per il terzo sabato consecutivo.

I ragazzi di Ciambella gettano via un primo tempo risoluto e convincente con una ripresa buona a metà, ma dal finale horror, il tutto condito da un arbitraggio insufficiente.

Ma i due rigori – uno sbagliato, l’altro segnato – sono solo una faccia della medaglia odierna, che dall’altra parte vede una squadra che, sebbene ne abbia le qualità, non riesce né a gestire né a chiudere le gare quando ne ha l’occasione. Merito anche di un San Basilio che, a dispetto dei limiti tecnici, ha offerto un finale di gara forsennato e determinato, cercando e volendo a tutti i costi il pareggio marcato Visentin.

Fuori Bortoloni, il fuoriquota odierno è Della Porta. Il numero 10 rompe la fase iniziale di equilibrio con una zampata a pochi passi da Mattiotti.

Al 21’ potrebbe raddoppiare Faiella, la bomba dal limite viene bloccata da Mattiotti e, sul capovolgimento di fronte, il signor Molaioni si inventa un calcio di rigore assurdo.

Increduli anche i giocatori del San Basilio, che neanche si erano ravveduti del supposto contatto di Sangermano, Di Rito si presenta dal dischetto ma calcia sul palo.

Vantaggio blindato e Tor Sapienza che torna all’attacco, sfiorando il raddoppio al 30’ con una trama ariosa targata Faiella-Tancredi e rifinita per Della Porta, che calcia alto a due passi da Mattiotti.

Della Porta si rifarà al secondo minuto di recupero, raccogliendo l’invito di Massimi e andando in rete per il 2 – 0.

Sembrerebbe un sabato tranquillo, ma nella ripresa gli ospiti alzano i giri del motore. Spettacolare la conclusione di Tosi Brandi al 14’, la traversa gli dice di no.

Il Tor Sapienza è comunque vivo, ma si divora una clamorosa occasione per chiudere definitivamente i giochi. Palla splendida in verticale per Pietripaoli, finta e servizio chirurgico per Giorgi che, a porta vuota, tergiversa e si fa rimontare da Trincone, miracoloso in uscita.

Sul cambio di fronte, Sangermano sbaglia un disimpegno che sanguina, innesca la ripartenza ospite – viziata da fuorigioco evidente – costringendo Garritano al fallo, stavolta si presenta l’ex Tor Di Quinto Visentin che non sbaglia.

Riaffiorano le paure ed il Tor Sapienza si spegne, gli avversari captano l’umore dei gialloverdi e insistono, trovando il pareggio a dieci minuti dalla fine. Bel cross tagliato dalla trequarti, Visentin anticipa di testa un Galati incerto in uscita e pallone nel sacco.

Scatta l’arrembaggio, e sebbene il Tor Sapienza costruisca tre nitide occasioni il credito con la sorte è terminato. Sangermano spedisce fuori in mischia con Mattiotti a terra (39’), altre chance per Lorusso e soci ma la sfera non vuole entrare.

Il 2 – 2 è un risultato che premia la caparbietà del San Basilio, squadra che ha offerto un gioco maschio ma sostanzialmente corretto, ed invita i ragazzi di Ciambella a curare di più i dettagli su cui il tecnico lavora in settimana. Soprattutto quelli afferenti al ritmo e alla concentrazione.