I 2005 vincono il Memorial Tiriò, 3 - 1 contro l'Ottavia nella finale del Tirreno.

Finale Memorial Tirirò 2005: Ottavia – PC Tor Sapienza 1 – 3

Ottavia: Nicolò; Boldo (1’st Casaccia), Mita, D’Angelo, Mariani; Galofano (32’st Dedoni), Labrozzi (25’st Felici), Famiglieri; Bravetti (8’st Cavallari), Finamore, Montegrande. A disp. : Cipriani, Alitchkov. All. : Lorenzetti.

PC Tor Sapienza: Marciani; Biferali, Miranda, Pasquire, Venarucci; Bernabucci (22’st Brunetti), Bonetti (31’st Di Giorgio), Corso; Bonanni (15’st Bertini), Pro, Di Nunzio. A disp. : Mattia, Di Giovannantonio, Bonetti, Ciaciò, Mancini, Barone, Taddei. All. : Lascaro.

Marcatori: 12’st Labrozzi, 37’st, 8’pts e 10’sts Pro.

Note: ammoniti Pro, D’Angelo.

Una bella soddisfazione per i nostri 2005, che nella finalissima del I Memorial Rosario Tirirò battono in rimonta l’Ottavia e si aggiudicano il titolo.

I ragazzi di Luvisoni hanno disputato il torneo con il loro prossimo allenatore, mister Lascaro, dimostrandosi uniti e ben determinati nel seguire le direttive del loro mister, con Luvisoni che li lascerà dopo due anni accogliendo invece sotto la sua ala i 2006.

La partita – con il gran caldo a vegliare sui giocatori, il primo tempo non è stato spettacolare. Poche le occasioni da registrare in un primo tempo più a marca gialloverde che biancoblu. I ragazzi di Lascaro tenevano di più il pallone riuscendo però raramente ad impensierire il portiere ospite Nicolò, mentre l’Ottavia faceva venire i brividi a Marciani con una botta di Labrozzi al 24’ che centrava la traversa.

Nel secondo tempo l’Ottavia colpiva nel momento migliore del Tor Sapienza, splendido il gol di Labrozzi che anticipava Pasquire con un gran movimento mettendo in rete il cross del neoentrato Casaccia.

La reazione dei gialloverdi arrivava subito, con pazienza il Tor Sapienza prima cinge d’assedio l’Ottavia per qualche minuto (due errori di Pro sotto porta), poi trova il gol della speranza con Pro, che nel recupero è bravo ad avventarsi su un cross di Miranda mettendo in rete nonostante l’iniziale respinta di Nicolò.

Nel recupero altro miracolo di Nicolò su Di Nunzio, mentre nei supplementari Pro deciderà di portarsi a casa il pallone segnando un gol per tempo.

Al 9’ Pro è bravo a ribadire in rete un tiro di Di Nunzio, che si era bevuto tre avversari con un’azione fantastica, un gran mix di tecnica e velocità, mentre il 3 – 1 arrivava nel recupero del secondo tempo supplementare.u

Finiva 3 – 1 con gli ormai ex Under 14, destinati a un campionato Under 15 Elite, che alzano la coppa al cielo.