Gli Under 14 chiudono in casa con una sconfitta contro un Carso fortissimo.

Under 14 Elite, 30^ giornata: PC Tor Sapienza – Pol. Carso 1 - 4

PC Tor Sapienza: Marciani; Taddei (1’st Iacobucci), Miranda, Pasquire (21’st Di Giovannantonio), Ciaciò (13’st Venarucci); Brunetti (1’st Di Giorgio), Corso, Bonetti; Pro, Bonanni, Biferali. A disp. : Di Brita, Mancini, Bernabucci. All. : Luvisoni.

Carso: Cenci; Chittaro (27’st Nanni), Moretti (27’st Napoleoni), Di Domenico (33’st Di Lelio), Merluzzi, Ienco; Suffer (28’st Cozzolino), Mason (10’st Frasca); Barbiero (10’st Rocchi), Giora (33’st Caponi), Massa. A disp. : -  All. : Del Prete.

Arbitro: Manco di Roma 2.

Marcatori: 13’pt e 10’st Suffer, 23’pt Giora, 25’pt Mason, 13’st Bonanni.

Note: 2’ e 2’ recupero; nessun ammonito.

La Polisportiva Carso mette al sicuro i play off senza attendere il verdetto della Tor Tre Teste. I ragazzi di Del Prete sfoderano una prestazione super, battono un buon Tor Sapienza e approdano alle finali da terza in classifica. Il Tor Sapienza chiude ottavo un ottimo ritorno nell’Elite con la prima fascia di agonistica.

Senza Di Nunzio il Tor Sapienza non rinuncia a combattere, ma il Carso aveva grandi motivazioni e per il vantaggio occorreva attendere 13’, bravissimo Suffer a girarsi in area e a battere l’incolpevole Marciani. Il portiere del Tor Sapienza, nei successivi cinque minuti, si esibisce in tre interventi pazzeschi su Suffer, Barbiero e Giora, murati a tu per tu e con la mano di richiamo (Suffer 20’), poi al 23’ deve arrendersi al tocco sotto porta di Giora che faceva 2 – 0.

Il tre a zero giunge al 25’ sugli sviluppi di una bellissima azione personale di Mason, ma nella ripresa il Tor Sapienza entra in campo con più cattiveria.

Al 10’ ci pensa ancora l’indiavolato Suffer (ragazzo dal futuro luminoso) a fare 4 – 0, ma sono bravi i gialloverdi a tenere testa e a trovare almeno il gol del 4 – 1 con Pro, ben servito in area da Bonanni che aveva rubato palla.

Non succedeva più nulla, il Tor Sapienza deve lasciare campo a un Carso stellare che approda alle finali da protagonista. Bravi i ragazzi di Luvisoni che onorano l’ultima partita di un campionato ben condotto stabilmente nella parte medio alta della classifica.