Così è bellissimo! Il Tor Sapienza rimonta e sconfigge l'Itri, Serie D a un passo.

Eccellenza, 32^ giornata: Pro Calcio Tor Sapienza – Itri 2 – 1

PC Tor Sapienza (4-2-3-1): De Angelis; Stramenga, Marini, D’Ignazio, Santori; Marra (44’st Ruggiero), Minelli; Toracchio (33’st Maione), Della Penna (41’st Graziani), Panella (19’st Sarmiento); Camilli (46’st Di Giovanni). A disp. : Mattia, Marzulli, Spatara, Montesi. All. : Anselmi.

Itri (4-1-4-1): Frola; Barra, Bagnara, Campobasso, G. Altobelli (22’st Sergi Garcia); Bosco; Onorato, Rossini, Otero (40’st Di Trocchio), Marrone (30’st Parisella); Di Roberto. A disp. : Testa, De Santis, V. Altobelli, Stefanelli, Lubrano, Sanogo. All. : Ghirotto.

Arbitro: Sgro di Albano Laziale.

Marcatori: 5’pt Rossini, 14’pt Camilli, 46’pt Toracchio.

Note: 2’ e 5’ recupero; ammoniti G. Altobelli, Otero, Graziani.

La Pro Calcio Tor Sapienza ferma anche l’Itri e mette una seria ipoteca su un campionato dominato in lungo e in largo.

Contro gli ostici pontini, reduci da sette vittorie consecutive, i ragazzi di Anselmi vanno sotto ma ribaltano tutto già nel primo tempo con la maturità e la freddezza della grande squadra. Gli stop di Sora, Audace e Arce portano il Tor Sapienza a +5 sul secondo posto, mancano solo due punti ora per vincere il campionato.

Come detto la gara non partiva bene per il Tor Sapienza. Anselmi è privo di D’Astolfo, l’Itri è squadra forte e che viaggia sulle ali dell’entusiasmo offrendo un approccio importante. Al 5’ Rossini porta in vantaggio l’Itri con uno splendido calcio di punizione, una pennellata imparabile anche per De Angelis, 1 – 0.

La gara diventa subito bella, al 13’ colpo di testa di D’Ignazio che si perde alto di poco, risponde Marrone con un contropiede velenoso ma innocuo, poi arriva il pareggio dei gialloverdi: grande giocata di Della Penna che apre lo spazio per Panella, l’esterno trova un cross perfetto per Camilli, che sovrasta tutti e segna di testa il grandissimo gol del pareggio.

Il raddoppio è servito al 22’, Camilli mette in porta Toracchio ma l’esterno stoppa invece di tirare, perdendo l’attimo vincente. Al 28’ è la volta di Della Penna, che ci prova di testa ancora ispirato da Camilli, palla alta, mentre al 33’ una grande azione di Marrone manda in porta Di Roberto, che non si dimostra cinico spedendo alle stelle.

Quando il parziale sembrava destinato al pareggio, accade l’impensabile: Frola combina un pasticcio tremendo regalando una rimessa a Marra, l’ex Romulea appoggia a Toracchio, gol e bagno di gioia per il classe 2000 alla prima rete fra i grandi, si va al riposo sul 2 – 1.

Nella ripresa il Tor Sapienza avrebbe subito l’occasione per chiudere i giochi, al 3’ Panella si inserisce in area e viene atterrato da Barra, è calcio di rigore ma Camilli non mostra la freddezza dei tempi migliori, tirando alto dal dischetto.

L’Itri ritrova coraggio e al 6’ ci vuole un maestoso De Angelis per evitare il pari, superbo il riflesso del portierone gialloverde che nega il gol a Di Roberto lanciato in profondità. Altri brividi al 15’, con Della Penna che regala palla a Otero, anche stavolta Di Roberto si mangia un gol già fatto servito a due passi dalla porta

Passata la buriana il Tor Sapienza si riorganizza e al 23’ sfiora ancora il 3 – 1 con un difensore dell’Itri che per poco non insaccava nella propria porta un cross di Marra. Poco dopo Santori svetta su tutti mandando però fuori di un nulla il corner di Della Penna.

Nel finale Ghirotto si gioca il tutto per tutto, ma il Tor Sapienza non soffre mai, portandosi a casa una vittoria che, se completata da un altro successo a Morolo, regalerà la Serie D. Un riconoscimento che sarebbe meritatissimo per la squadra che ha dominato il campionato per quasi tutta la stagione non concedendo mai nulla alle inseguitrici.

Il Tor Sapienza adesso ha in mano le chiavi per aprire la porta dei sogni, la serratura da aprire si trova a Morolo.