Tor Sapienza mai domo, a Villa Claudia Di Giovanni riprende il Lavinio, è 1 - 1.

Eccellenza, 27^ giornata: Lavinio Campoverde – Pro Calcio Tor Sapienza 1 – 1

Lavinio Campoverde (4-3-3): Scarsella; Aquilani, Capolei, L. Trippa, Martinelli; Vitolo (16’st Grillo), R. Trippa (16’st Salvini), Giannone; Battistini, Regolanti (39’st Zimbardi), Fischetti (42’st Siscan. A disp. : Pasquino, Fratticci, Sandi, Giurelli, Torcolacci. All. : Antonelli.

PC Tor Sapienza (4-2-3-1): De Angelis; Ruggiero, Stramenga, D’Astolfo, Santori; Minelli (10’st Graziani), Marra (33’st Marzulli); Maione (16’st Panella), Della Penna, Montesi (23’st Sarmiento); Camilli (40’pt Di Giovanni). A disp. : Mattia, D’Ignazio, Valentini, Mancini. All. : Anselmi.

Arbitro: Bosco di Ostia Lido.

Marcatori: 45’pt Regolanti, 47’st Di Giovanni.

Note: 1’e 4’ recupero; ammoniti Maione, D’Astolfo, Sarmiento.

La Pro Calcio Tor Sapienza agguanta un preziosissimo pareggio in extremis ad Anzio, al Villa Claudia l’uno a uno finale permette ai gialloverdi di mantenere la testa della classifica.

Passati in svantaggio a fine primo tempo, puniti dal cinico Regolanti, i ragazzi di Anselmi hanno però rimontato nel secondo tempo, la splendida rovesciata di Di Giovanni ha messo i puntini sulle I ad una gara che poteva risultare indigesta, premiando il grande orgoglio della capolista.

La trama della gara era semplice: il Tor Sapienza attaccava, il Lavinio si chiudeva e ripartiva lungo i lanci dell’eterno Rocco Giannone, il migliore dei suoi.

Al settimo minuto magnifica azione del Tor Sapienza: il 2001 Montesi avvia, Stramenga rifinisce e Camilli offre uno splendido velo, al tiro va proprio Montesi, Scarsella è attento e devia con i pugni.

Quattro minuti dopo ci prova Della Penna di testa sulla punizione di Maione, ancora una volta Scarsella è attento, mentre al 22’ è Marra a provare il tiro al volo su assist di Ruggiero, ma la palla si spegne alta.

Al 24’ si fa vedere anche il Lavinio con Fischetti, il tiro dal limite del fantasista è magnifico ma manca il bersaglio di pochissimo, sfera alta.

L’inerzia della gara non cambia, al 37’ occasionissima Tor Sapienza: bello scambio fra Maione e Ruggiero a destra, il cross basso per Della Penna è un invito delizioso a cui Scarsella dice no, uscita perfetta. Poco dopo tegola per il Tor Sapienza: Camilli si fa male, al suo posto entrerà Di Giovanni, sarà un ingresso decisivo.

Al 45’ il Lavinio Campoverde passa: Rocco Giannone mette in mostra il gioiello di casa, il piede destro, fantastico l’invito da calcio piazzato per Regolanti, che controlla e batte De Angelis con un destro preciso, si va al riposo sull’uno a zero per il Lavinio con il Tor Sapienza che attaccherà a vele spiegate per tutta la ripresa.

Con Graziani in cabina di regia, nel secondo tempo si giocherà a una porta sola: al 16’ Santori prova la punizione a giro, la sfera accarezza soltanto la traversa, al 20’ proteste gialloverdi per una spinta malandrina di Martinelli su Di Giovanni, Bosco di Ostia Lido lascia proseguire.

Il tempo scorre e il Lavinio difende con grande sacrificio, al 39’ altra bella palla di D’Astolfo per Di Giovanni che si perde sul più bello, forse spinto.

Sembrava fatta per i padroni di casa, ma il Tor Sapienza ha un cuore grande così e nel recupero arriva il pareggio, ed in grande stile: punizione di Graziani, sponda di Santori e rovesciata spettacolare di Di Giovanni, gol e corsa sotto il settore per il classe 2000 al secondo gol in campionato.

Il gol a tempo quasi scaduto permette al Tor Sapienza di incamerare il 14° pareggio della stagione, sono tanti ma sono quelli che hanno portato sinora il Tor Sapienza in cima alla classifica.

La forza di questa squadra è proprio quella di crederci e di non voler perdere mai, un tratto distintivo della carriera da calciatore di mister Anselmi che è riuscito a trasmettersi anche ai giocatori.

Finisce 1 – 1, il Tor Sapienza strappa il meritato pareggio al fotofinish, adesso è tempo di vincere e si dovrà cominciare da domenica prossima: al Castelli arriva un Sora che è tornato a volare.