Il Tor Sapienza si ferma ad Ausonia, una sfortunata autorete condanna i gialloverdi alla sconfitta

Eccellenza, 25^ giornata: Insieme Ausonia – Pro Calcio Tor Sapienza 1 – 0

Insieme Ausonia: Calderaro; Quirino, Siciliano, Natoni (8’st Zonfrilli), La Manna (38’st Di Vito); Pirolozzi, Agrillo, Badu; Palumbo (49’st Berardi), Giustini, Monaco Di Monaco (47’st Wade). A disp. : Viola, L. Gioia, Iavarone, Lazzara, Corrado. All. : R. Gioia.

PC Tor Sapienza: De Angelis; Stramenga, Ruggiero, D’Astolfo, Santori; Minelli (45’st Montesi), Marra; Toracchio (41’st Mancini), Della Penna, Panella (10’st Di Giovanni); Camilli (33’st Sarmiento). A disp. : Mattia, D’Ignazio, Forte, Graziani, Maione. All. : Anselmi.

Arbitro: Migliorini di Verona.

Marcatori: 45’st aut. Santori.

Note: 1’ e 5’ recupero; ammoniti Siciliano, Natoni, Calderaro, Santori, Palumbo, Della Penna, Giustini, Monaco di Monaco.

Dopo sei mesi termina l’imbattibilità della Pro Calcio Tor Sapienza in campionato, l’Insieme Ausonia vince il big match all’ultimo respiro grazie ad un’autorete al 90’ frenando la corsa dei gialloverdi in testa al girone B.

È stata una gara dura, combattuta, in cui sin dal fischio d’avvio era chiaro che avrebbero fatto la differenza gli episodi. Così è stato, con l’Ausonia brava a crederci fino all’ultimo e il Tor Sapienza che torna a casa senza punti nonostante potesse starci anche il pareggio.

Rosa al completo per entrambi, Anselmi conferma tutti gli eroi di Arce mentre Gioia lascia ancora fuori Corrado, dentro Natoni e Monaco di Monaco per dare fisicità all’Ausonia.

Di calcio se ne vedrà poco infatti, saranno ’90 di battaglia, legnate e corsa. Al 6’ bel traversone in area Tor Sapienza, Badu va in spaccata ma la mira è imprecisa.

Due minuti dopo grande risposta del Tor Sapienza, Camilli strappa a sinistra e mette a centro area per Toracchio, lo stop è un assist per Della Penna che però centra Pirolozzi in recupero.

Il primo tempo è divertente, Toracchio prova la palombella al 16’ dai 30 metri, Calderaro per poco non la fa grossa, l’incrocio beffardo salva il portiere di casa che valutava male il rimbalzo.

Monaco Di Monaco risponde un minuto dopo con una gran girata dal limite, coordinazione meravigliosa e palo pieno anche per il numero 11 di casa, gran giocata dell’ex Rieti.

Nel finale di primo tempo l’Ausonia colpisce ancora il legno, stavolta per ben due volte: sul cross dalla destra, Monaco di Monaco serve col tacco Giustini, il piazzato con il destro centrava il palo, stessa sorte sulla respinta di Monaco di Monaco, si andava al riposo sullo 0 – 0.

La ripresa sarà poco spettacolare, le due squadre se le daranno di santa ragione, senza scorrettezze va sottolineato, ma con grande spirito agonistico.

Le occasioni si contavano sulle falangi di una mano. Al 27’ punizione pericolosa di Monaco di Monaco, mira fuori misura, al 37’ Ruggiero riesce a involarsi verso Calderaro, ma l’uscita del portiere osco è formidabile.

Quando tutto sembrava presagire un giusto pareggio, l’Ausonia trova il gol in maniera fortunata: traversone in area, Di Vito si coordina bene calciando forte, Santori è sfortunato e la palla rimbalza sul capitano finendo poi in rete.

Finisce 1 – 0 per l’Ausonia, che con grande compattezza e spirito di sacrificio si porta a casa una vittoria sudata e sofferta. Qualche rammarico ma nessuna voglia di piangersi addosso per il Tor Sapienza, che dovrà già indirizzare la mente alla prossima partita contro l’Audace, seconda forza del campionato.