Di Giovanni fa godere il Tor Sapienza, l'uno a zero al Pro Roma blinda la vetta del Girone B

Eccellenza, 20^ giornata: Pro Roma – PC Tor Sapienza 0 – 1

Pro Roma (4-4-2): D’Angeli; Ulisse, Albanese (42’pt S. Svezia), E. Svezia, Mele; Marrocco, Pascucci, Rodolfi (40’st Martino), Fradeani; Nanni (37’st Stefanelli), Santini (43’st Fontana). A disp. : Cittadini, Sardi, Alessandrini, Melis, Bardoscia. All. : Aliberti.

PC Tor Sapienza (4-2-3-1): De Angelis; Stramenga (10’st De Nicola), Marini, D’Astolfo, Santori; Minelli (10’st Toracchio), Marra; Maione (24’st Panella), Della Penna, Sarmiento (10’st Mancini); Camilli (39’st Di Giovanni).

Arbitro: Cendamo di Sesto San Giovanni.

Marcatori: 41’st Di Giovanni.

Note: 3’ e 5’ recupero; ammoniti Mele, D’Astolfo, Ulisse, Santori, Camilli, Toracchio, Marrocco; al 46’pt espulso Mele per somma di ammonizioni.

Una vittoria da grande squadra, su un campo difficile, in una battaglia d’altri tempi. La Pro Calcio Tor Sapienza vince la durissima sfida del Vittiglio, batte un Pro Roma mai domo grazie al gol di Di Giovanni e torna a +4 sul secondo posto, ora occupato a braccetto da Audace e Pomezia.

Primo tempo durissimo – È stata una partita impegnativa, contro un Pro Roma che nonostante l’ultima posto in classifica alla salvezza ci crede eccome. Il tema della gara era simile a quella contro il Colleferro: la Pro Calcio Tor Sapienza gestiva il pallone, il Pro Roma si chiudeva e provava a ripartire con Santini e Nanni, i più attivi fra i giallorossi.

Al 14’ il Pro Roma troverebbe anche il gol, ma l’ottimo stacco di Mele sul corner dalla sinistra veniva neutralizzato da una spinta evidente ai danni di Della Penna, Cendamo annullava fra le proteste dei padroni di casa. Ingenuo il centrale di casa che poco dopo si farà anche ammonire per un’entrata fuori tempo su Della Penna, da cui scaturirà una punizione che Santori calcerà sulla barriera.

Il primo tempo scorreva senza grandi sussulti, il Pro Roma non era mai pericoloso ma si difendeva con le unghie e con i denti, c’era poco spazio per l’estro di Della Penna e per le sgroppate di Maione e Sarmiento, ben tenuti sugli esterni. L’unica occasione gialloverde era un tiro di Marra da fuori al 37’ dopo azione avvolgente, che finiva alto.

Ma al 46ì la partita prendeva una piega favorevole al Tor Sapienza: sugli sviluppi di una ripartenza avviata da Camilli, Maione scappava e Mele lo tirava giù, il secondo giallo è sacrosanto e Mele finiva la gara anzitempo.

Di Giovanni la decide – In superiorità numerica la Pro Calcio nella ripresa le prova tutte pur di vincere: al 4’ una discesa a sinistra di Marini (fra i migliori il 2001) non incoccia il piede di Maione in arietta per questione di centimetri, al 20’ Marra prova ancora a risolvere un blocco giallorosso al limite dell’area con una conclusione da fuori finita alta.

Al 32’ il conto dei gol annullati va in pareggio, Mancini infatti troverebbe in arietta la zampata vincente dopo un grande spunto di Panella a sinistra, ma la posizione di partenza era leggermente al di là di Ulisse.

Il finale è tutto gialloverde, ma la porta di D’Angeli sembra maledetta: al 36’ su angolo di Della Penna, D’Astolfo trova il tempo per staccare sul primo palo, ma schiaccia troppo sul primo palo, fuori, mentre al 38’ Camilli spreca una grande palla conquistata su Svezia calciando alto invece di servire Della Penna tutto solo al centro.

Ma il gol vittoria sarebbe arrivato di lì a poco, dentro Di Giovanni e al 41’ scoppia la festa gialloverde. Splendida azione del Tor Sapienza: Panella manda De Nicola sul fondo a destra, cross che attraversa l’area di rigore, Marini controlla a sinistra provando a rimettere dentro per Mancini, che tocca in maniera decisiva il pallone intercettato poi da Di Giovanni, esplode la gioia del Tor Sapienza sotto il settore improvvisato a lato della panchine.

Finiva 1 – 0, il risultato all’inglese premia il Tor Sapienza che vince una gara pesantissima, rubando punti a tutti in classifica tranne che al Pomezia. Ora due gare in casa che potrebbero dire la verità sulle reali ambizioni dei gialloverdi, primi a +4 nel Girone B di Eccellenza.