Allievi FB, esordio da incorniciare: 5 - 1 al Certosa.

Allievi Fascia B Elite, 1^ giornata: Certosa – Tor Sapienza 1 – 5

Certosa: Cavolata; Di Mario (11’st Pasti), Verri, Fasanari (13’st Calixto), Di Bari, Gjeka; Ferrara (20’st Fonseta), Simeoni, Maregrande; Miglio, Toti. A disp. : Comerci, De Angelis, Demofonti. All. : Bordacconi.

Tor Sapienza: Perri; Pungitore, Sonaglia (1’st Placci), Mascioli (37’st Cazora), Roselli; Lucarini, Montesi (21’st Elia), Torsellini; Lanzone (33’st Diana), Badagliacca (36’st Antonetti), Antonelli. A disp. : Riccio, Palone. All. : Giuliani.

Arbitro: Baldanzini di Roma 2.

Marcatori: 20'pt Lucarini, 39'pt Miglio, 5'st e 12'st Montesi, 25'st e 30'st Antonelli.

Meglio di così, proprio non potevano iniziare.

I ragazzi di Giuliani si presentano nel campionato Elite con un roboante 5 – 1 al Certosa, un punteggio forse eccessivo nei confronti della formazione di casa ma che testimonia il grande impatto con la categoria di un gruppo formato per divertire e raggiungere una tranquilla salvezza.

Il Certosa resiste solo un tempo, durante il quale offre grande temperamento e fisicità: riesce a controbattere al bel gol di Lucarini, splendidamente servito da Badagliacca, con il proprio miglior giocatore, Miglio (al 39’ di testa), ma poi nella ripresa esce fuori la gran qualità del Tor Sapienza.

Sin dai primi minuti si capisce che i ragazzi di Giuliani sono entrati in campo per vincerla: Montesi riporta il Tor Sapienza in vantaggio all’ottavo minuto, e dopo neanche cinque minuti firma il tris (che fa rima con bis personale) sfruttando con un guizzo un’errata lettura della difesa del Certosa.

Bordacconi spariglia le carte in tavola, ma Giuliani tiene il banco, ritrovando un jolly che pensava di aver perso.

Il figliol prodigo Antonelli si scatena e sigla una splendida doppietta nel finale, sfoggiando due mancini di rara bellezza. E poco male se sul secondo c’è traccia di offside, la doppietta ci restituisce il giocatore ammirato nella scorsa stagione, scappato via e tornato per amore del Tor Sapienza.

Finisce quindi 5 – 1, un inizio che in pochi si aspettavano, ma che lancia un segnale a tutti: il Tor Sapienza non è in Elite per una comparsata.

Ultime News